Bonus fotovoltaico 2022

Il bonus 110% per l’edilizia è stato confermato anche dal Decreto Rilancio del 2022.
Ma in che cosa consiste il superbonus 110% per quanto riguarda gli impianti fotovoltaici?

Ogni persona che effettua interventi di:

  • isolamento termico
  • riduzione del rischio sismico
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione

dal 1 luglio 2020 fino al 31 dicembre 2022 (31 dicembre 2023 per le case popolari), ha diritto a una detrazione fiscale del 110% sulle spese sostenute. Detrazione che verrà restituita come credito d’imposta in 4 rate.
L’unico vincolo all’accesso al bonus lo stato di avanzamento dei lavori, che deve essere al 30% entro il 30 giugno 2022.

E l’incentivo per il fotovoltaico?

L’installazione di un impianto fotovoltaico non dà diritto all’agevolazione fiscale da solo. Deve essere un intervento a seguito dei cosiddetti lavori trainanti.

Quindi solo se insieme all’impianto a energia solare con relativa batteria di accumulo si procede a costruire il cappotto termico per l’edificio, sostituire impianti di riscaldamento o raffreddamento o si eseguono lavori antisismici.

Bonus Fotovoltaico 2022 Credito d’Imposta al 110% | A&G ELETTRO

Quale spesa?

Il credito d’imposta o lo sconto in fattura è applicato fino a una spesa massima di 48.000 euro, calcolato in base a un limite di spesa per kW in funzione della tipologia di intervento.

Per gli interventi manutenzione straordinaria il limite è invece di 2.400 euro per ogni kW di potenza nominale. Per manutenzione straordinaria si intende qualunque tipo di intervento che non preveda la demolizione e ricostruzione dell’edificio.

In caso di ristrutturazione edilizia, nuova costruzione e ristrutturazione urbanistica il limite degli incentivi è ridotto a 1.600 euro per ogni kW di potenza nominale.

Per quali edifici vale il bonus 110%?

Permettono di accedere alle detrazioni fiscali del superbonus 110%:

  • le case popolari e gli istituti se sono società che rispondono ai requisiti delle direttive europee in materia di esternalizzazione dei servici pubblici
  • i condomini (ma per loro l’avanzamento dei lavori al 30 giugno 2022 deve essere del 60%)
  • i condomini formati da più fabbricati indipendenti.

Se hai intenzione di usufruire del 110% per eseguire uno o più lavori trainanti a un edificio, approfitta dell’occasione unica per procedere all’installazione di un impianto fotovoltaico con le agevolazioni statali.
Oltre al risparmio energetico, diventato davvero notevole con gli ultimi rincari delle bollette, aumenti considerevolmente il valore dell’edificio.
Contattaci per avere tutte le informazioni!